Woody Allen si ritira: Wasp 22 sarà il suo ultimo film

Arriva l'annuncio in un'intervista

Wasp 22 sarà l’ultimo film di Woody Allen. Ad annunciarlo è stato lo stesso regista che si ritirerà per dedicare tempo alla scrittura. Lo ha detto in un’intervista rilasciata al quotidiano spagnolo La Vanguardia. E’ il 50esimo film “Penso sia un buon momento per fermarsi” ha dichiarato il regista americano.

Eccitante, drammatico e anche molto sinistro sono gli aggettivi utilizzati per descrivere il suo prossimo, quello che sarà l’ultimo, film. Wasp 22 è stato paragonato da Woody Allen a Match Point, pellicola del 2005 con Jonathan Rhys Meyers e Scarlett Johansson protagonisti.

Negli ultimi mesi Allen aveva già espresso l’intenzione di lasciare il cinema. Nel passato l’attore e regista è stato coinvolto in una vicenda di violenza sessuale. Erano i primi anni ’90 e le accuse riguardavano Dylan Farow, figlia adottiva del regista.

Allen non fu mai coinvolto in un processo penale riguardo alle accuse e la sua carriera non ne fu danneggiata. Fino al 2017 quando, con la diffusione del movimento #MeToo – peraltro causato anche dagli articoli del giornalista Ronan Farrow, fratello di Dylan, sull’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein – si tornò a parlare delle accuse nei suoi confronti.
Da allora molti attori e registi hanno preso le distanze da Allen, scusandosi di aver lavorato con lui in passato e rifiutandosi di farlo in futuro.

(Non perderti le altre notizie dalla capitale)