Riparte la stagione balneare sul litorale romano

Anche quest’anno, per non cambiare, stessa spiaggia stesso mare. E solite restrizioni. Parte la seconda stagione della balneazione dell’era covid e oltre alla spiaggia non cambiano le regole ferree.

Il via libera all’apertura arriva dalla Regione che dopo i controlli di balneabilità delle acque ha dato l’ok alle riaperture a partire dal 1 maggio con possibilità di proroga al 15 dello stesso mese. ora ogni comune avrà il compito di trasmettere l’ordinanza al fine di regolare l’accesso e il soggiorno nei propri arenili.

Mentre Ostia è in attesa del via libera ufficiale da parte del Campidoglio con il progetto già avviato l’anno scorso per le spiagge libere (e l’app Seapass), Civitavecchia e Santa Marinella sono già pronte a partire. Fiumicino invece aspetterà l’apertura della stagione balneare che tuttavia terminerà più tardi, il 26 settembre.

Le regole della stagione balneare:

Le regole anti-covid della stagione balneare in vigore negli stabilimenti rimarranno invariate rispetto allo scorso e, oltre a richiamare il buon senso, riguardano la distanza tra gli ombrelloni che devono essere piazzati in aree di 10mq ciascuna. Stessa sorte per sdraio e lettini che devono essere separati da almeno 1 metro e mezzo di distanza.

Necessarie frequenti e costanti disinfezioni delle aree comuni e delle attrezzature così come la distinzione ben netta tra entrata ed uscita delineate da appositi percorsi.
Obbligo di indossare mascherina e i presidi necessari alle proprie mansioni per il personale. Mentre obbligo dei clienti è lasciare i propri dati al fine di facilitare il tracciamento in caso di contagio.
L’accesso per entrambi (personale e clienti) avviene previa temperatura inferiore ai 37,5°.

Per tutte queste ragioni è fortemente raccomandata la prenotazione.

 

(Non perderti le altre notizie della capitale)