ON AIR

Dimensione Suono Roma
Nightlife

Ascolta la diretta

Trasporti, c’è la delibera per la città del futuro: tre funivie e un tram da Marconi a Subaugusta

Today 2-dsr

Competeremo con le Capitali europee e mondiali”. La presenta così l’assessore Linda Meleo la delibera approvata dalla Giunta che fissa il numero minimo di opere infrastrutturali a cui seguirà poi il  processo di partecipazione con i cittadini grazie a un portale dedicato. Niente date a delinearne l’orizzonte temporale ma un’indicazione di massima: “Breve-medio periodo”.

Tra le opere individuate come “punti fermi” per il Piano urbano della mobilità sostenibile (Pums), l’adeguamento delle metropolitane A e B, l’ammodernamento della ferrovia Roma-Giardinetti, la creazione di un collegamento tra le metro A e C a Tor Vergata, la realizzazione di nuove linee tranviarie. Qui in elenco sono state inseriti il tram che passerà su via dei Fori imperiali, per arrivare a Piazza Vittorio a quello che collegherà Stazione Tiburtina a Piazzale del Verano, fino alla linea Auditorium-piazza Risorgimento. Ma anche funivie, a partire da Battistini-Casalotti. Ma non solo: la funivia di Magliana-Piazza Civiltà del Lavoro e quella su rotaie, Jonio-Bufalotta.

LE METRO – Nello specifico lo studio ha individuato vari interventi da mettere in atto come i lavori di adeguamento, innovazione tecnologica, automazione e accessibilità delle linee metropolitane A e B, il prolungamento della linea B da Rebibbia a Casal Monastero, così come il prolungamento della linea C da Lodi a Colosseo, già in corso di realizzazione. Nel piano è previsto anche l’ammodernamento della linea su ferro Roma-Giardinetti, nella tratta Termini-Laziali-Centocelle e Giardinetti. Come ulteriore potenziamento del servizio è prevista la connessione fra la Metro C e la Metro A, passando per Tor Vergata.

CORRIDOI MOBILITA’ – Previsti anche i corridoi della mobilità Colombo, Tor Pagnotta 2-Trigoria, Rebibbia-Polo tecnologico e quello di Tor dè Cenci.

LE LINEE DI TRAM – Tra le nuove linee tram che saranno inserite nel Pums: Fori Imperiali-Piazza Vittorio; Stazione Tiburtina-Piazzale del Verano; Auditorium-Ponte della Musica-Risorgimento; Risorgimento-Venezia e Termini; Marconi-Parco Appia Antica-Subaugusta; Subaugusta-Ponte Mammolo.

90 EXPRESS GREEN – Diventerà completamente “green” e ad emissioni zero la linea 90 Express: previsto un potenziamento delle sottostazioni per l’ampliamento del parco rotabile e l’elettrificazione della tratta Porta Pia-Termini. Sempre in tema mobilità sostenibile prevista una nuova linea filobus che collegherà Ponte Mammolo-Fidene-Sant’Andrea.

FUNIVIA – Per quanto riguarda le funivie all’interno del Pums saranno presenti la linea Battistini-Casalotti, il prolungamento su rotaie della Linea B1 Jonio-Bufalotta e il nuovo collegamento Magliana-stazione Eur Magliana-Piazza Civiltà del Lavoro.

FERROVIA – Infine saranno inseriti interventi diffusi per l’aumento dell’accessibilità e dell’intermodalità come il nodo di scambio Libia MB1 – Nomentana FL1 e il nodo di scambio Ponte Lungo – stazione Tuscolana.

“Con questi interventi disegneremo la città del futuro” spiega l’assessore alla Citta in Movimento di Roma Capitale Linda Meleo “favorendo una mobilità su ferro sicura e interconnessa con opere a basso impatto ambientale. E’ obiettivo strategico dell’Amministrazione quello di dotare la città di un sistema di mobilità competitivo con le altre capitali europee e mondiali, e recuperare nel breve-medio periodo il gap infrastrutturale storico, aggravato dall’incongruente sviluppo insediativo degli ultimi 15 anni. Questo è un atto programmatico, un primo set di opere da attuare e sono espressione dell’importanza che l’Amministrazione dà all’ottimizzazione dei sistemi e dei servizi della mobilità per disegnare una città vicina alle esigenze dei cittadini. Abbiamo deciso di mettere nero su bianco i punti fondamentali per iniziare a definire un progetto strutturato e per condividerlo con la cittadinanza. A breve verrà illustrato il portale del piano Pums dove verrà data voce ai cittadini per realizzare insieme un piano della mobilità per Roma”.

In collaborazione con:

 romatoday

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterGoogle+0Pin on Pinterest0

Commenti