Da Talenti a Tor Tre Teste, piantanti nuovi alberi

Torna #alberiperilfuturo. Dopo le iniziative di novembre a Centocelle e Tor Sapienza, si è tenuto questa mattina nel III e nel V municipio il secondo appuntamento di “forestazione urbana” lanciato dall’amministrazione capitolina. “Ci prendiamo cura del verde e del grande patrimonio arboreo di Roma. E lo facciamo non solo controllando e monitorando l’esistente” hanno fatto sapere dal Campidoglio “ma soprattutto programmando il futuro e un’efficace lotta contro l’inquinamento con la messa a dimora, entro il 2021, di decine di migliaia di nuovi alberi in tutta la città”. Precisamente, l’annuncio nei mesi scorsi, 12 mila nuovi alberi in tutta Roma.

In particolare, sono stati interessati dall’iniziativa di oggi il Parco Carlo Marzano di via Nazareno De Angelis a Serpentara, l’area verde di via Pirandello a Talenti, Quella di via Cervi a Vigne Nuove. Il Parco Bonafede a Tor Tre Teste. Con l’assessora all’Ambiente, Pinuccia Montanari, e il presidente della commissione capitolina competente, Daniele Diaco i rappresentanti municipali. Per il III municipio la presidente Roberta Capoccioni mentre per il V gli assessori ad Ambiente e Scuola, Dario Pulcini e Jessica Amadei che sta organizzando con la vicina scuola “una giornata in cui i bambini si prenderanno cura e adotteranno questi alberi”.
Le operazioni, fa sapere il Campidoglio, si sono svolte su indicazione del Servizio Giardini e con la supervisione di un archeologo della Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali. I volontari hanno piantato alberi destinati a formare dei querceti misti, nel rispetto della biodiversità. Numerose le famiglie con bambini che si sono presentate per aiutare.

“Stiamo procedendo alla piantumazione degli alberi per rilanciare la riforestazione di Roma utile a migliorare la qualità dell’aria e della vita” le parole dell’assessora Montanari. “Lo facciamo per il futuro di Roma e per i nostri figli”. Poi ha aggiunto: “Rilanciamo Roma Giardino d’Europa. La gente verrà a visitarla anche per le sue ville storiche e i percorsi naturalistici”.
“Grazie all’Assessorato alla Sostenibilità che ha lanciato questo importante progetto di forestazione urbana partecipata, puntiamo a incrementare notevolmente il numero di alberi presenti sul territorio della Capitale da oggi al 2021″ le parole di Diaco. “Anche per questo ci auguriamo che il progetto di abbattimento di 21 ettari di bosco nella riserva di Decima Malafede possa essere fermato dagli enti preposti”.

Intorno alle 12.30, inoltre, nel Parco Carlo Marzano anche la candidata presidente del Movimento cinque stelle per il Lazio, Roberta Lombardi: “La politica deve dimostrare ai cittadini il rispetto della natura. Piantare alberi è un gesti simbolico ma significa molte altre cose, come il dissesto idrogeologico”.

In collaborazione con:

 romatoday

Commenti